18 Δεκεμβρίου 2018

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

Il campeggio       Servizi       Cose da uedere       Gallery       Prezzi e Prenotazioni       Communicazione      
Cose da uedere      Visita alla città      La tartaruga careta-careta      Esplorazione dello spazio      Visita alle spiagge     

Cose da uedere

Durante il vostro soggiorno al campeggio Koroni , avrete l' opportunita di visitare alcuni dei siti archeologici più belli e naturali di Peloponneso, vicini o più lontani, in relazione al vostro umore e la vostra possibility;a di movimento.

Esponiamo qui sotto alcuni di questi siti e la loro distanza dal campeggio in modo da facilitare la vostra esplorazione alla magnifica Peloponneso del sud

Il castello di Koroni


Il castelli di Koroni occupa il promontorio alla parte ast della città moderna ed è stato costruito sui mini dell' antica città ‘'assini'' .È stato costruito nel 6oo o 7oo secolo d.C. ed era usato durante tutto il period bizantino. Koroni è stata occupata dai Veneti ed e stata usata come centro di rifornimanto . Nel 1500 il castello e stato occupato dal Turco pascià Bagazit ed è rimasto sotto il dominio dei turchi fino al 1686, quando è occupato di nuovo dai Veneti. Nel 1715, quand I Veneti sono andati via da Peloponneso , il castello è passato di nuovo al dominio dei turchi , I quail lo hanno tenuto fino al 1828, quando è stato leberato dal generale francese Maison. Da alcuni anni il Servizio Archeologico fa dei lavori di restauro a vari parti del castello.



Il castello di Methoni


Si trova alla parte più sud della costa oust di Peloponneso. Anche se l' acqua(il mare) che circonda il castello serve come canale di comunicazione che dà ai bastimenti la possibilità di giungere il porto per fare lavori di manutenzione e per trasportare della roba, è stato usato anche per far fronte agli attacchi dele navi nemiche e tenerle lontane, evitando loro di circolare intorno al castello. Il castello di Methoni è stato costruito intorno agli anizi del 7o secolo a.C.





Il castelli di Pilos


Due castelli sono stati costruiti ai piedi di due colline alle estremità del golfo di Navarino, ‘'guardando''dall' alto la città di Pilos : il castello più vecchio di Navarino , che si chiama Paleokastron o Nvarino Vecchio e quello più nuovo detto Neokastron.


L' ultimo è stato costruito nel 1573 dai turchi e nel 1686 sì è reso ai Veneti. È passato di nuovo sotto il dominio turco nel 1715, insieme al castello di Koroni e il Navarino Vecchio. Nel 1816 è stato occupato dal pascià Ibrahimed è rimasto sotto il suo dominio fin oil 1828 quando è stato liberato dal generale francese Masion. Durante la seconda Guerra mondiale è stato usato come sede degle italiani e più tardi dei tedeschi.



Il palazzo reale di Nestora


È aituato su una collina bassa alla Messinia del sud alla costa sud-ouest di Peloronneso(golfo di Navarino). Forse era il domicilio del se omerico Nestor.

Il palazzo è del 13o secolo a.C ed è stato costruito da pietra rasara mescolata con argilla .
Le sue cattaresistiche più distingui bili sono : la sala central o palazzo (megaron), di altezza di due piani , un' unità costituita da un' area con due colonne , un anticamera e la camera principale retangolare dei troni con colori chriari. A parte ul megaron , c' erano degli archivi , rispostigli , un coprivivande e la residenza compreso un palazzo pi‘u piccolo e un bagno probabilmente per la regina.


L' isola Sfaktiria


Sfaktiria , la Sfaktiria antica, è un' isola circondata da rocce alla parte sud-ouest di Peloponneso e si separa da questa con il canale stretto di Sikia, di solo 200 m di larghezza.

L' isola , di 4,6 km di lunghezza e tra i 500m-1.000m di larghezza, costituisce un ostacolo protettivo alla parte ouste del golfo di Navarino , dve il 20 ottoble del 1827 un' armata turca di 82 corazzate ha subitouna sconfitta tremenda da un' armato inglese , francese e russa numericamente inferior. I frantumi continuano a sporcaro il fondo del mare ancora oggi.




Le cascate di Polimnio(30km)


Al Comune di Vufrada, 32 km da Kalata, c'è il burrone Polilimnio con dei langhi e delle cascade.

Percorrendo un piccolo itinerario di 5 minuti e passando tramite la vegetazione fitta e i pittoreschi poonti di legno vi troverete in un paradise mascosto fatto di laghetti e di cascade, circondato da boscetti di olive e di vigni.
15 laghi con dei nomi strain come Mavrolimna(lago nero), Kadi, Kadula, del fortunate, dell' italiano, Panagos , Stathula, ben nascoti per molti anni, sono stati noti alla gente solo recentemente e gli amanti della natura possono visitarli.




Olimpia antica(180 km)


A Olimpia sono nati I Giochi Olimpici, e il luogo sacro di Giove.(Zeus) Ha coltivatodegli ideali fin dai tempi antichi. Non si trattava solo di Giochi , ma anche di onore, di pace, di sforzo , di corpo- tutto in uno. S3 vivitate la zona archeological e il museo , comminerete per uno dei più important della Greciia antica. Olimpia è situate ai piedi del monte Kronion(Colle Kronios) e vi invita di conoscere la storia della Grecia.






Messini Antica (40km)

Messini è una città della regione di Messinia alla Grecia del Sud.

Nell' antichità, era una città - stato greca dorica che è stata fondata da Epaminonda nel 369 aC, dopo la battaglia di Lefktra e la prima invasione dei tebani a Peloponnesso.
Oggi, il sito archeologico della àttà antica esiste ancora e la città moderna ha circa 10.000 abitanti.
Quel che provoca più ammirazione è la potenza delle sue fortification, che erano superiori di tutte quelle del mondo antico. Certe parti delle mura di estensione di 8km, esistono ancorà, specialmente alla parte nord e nord-ouest, e quasi tutta la fortezza è ancora distinguibile; è considerate l' esempio più integro, perfetto della fortificazione greca.



Il golfo di Voidokilià


Questo bel golfo natural che si trova alla parte nord di Pilos vale la pena di essere visitato e di costituire una destinazione di nuoto. Un unico sguardo verso questa mezza luna di sabbia basta per incantarvi. L' acqua è magnifica-amichevole e calma per Le famiglie.

 

 




Le caverne di Diros (105km)


Le caverne di Diros a Lakonia che danno sul golfo di Messini, erano note fin dalla fine del 19o secolo ma la loro esplorazione scientifica è comminciata quasi mezzo secolo dopo.Il gruppo delle caverne di Diros, di' cui la pianta completa non è stata ancora fatta, è tra I più grandi e più impressionati d' Europa e si caratterizza da formazioni incredibili di stalattiti e stalagmite, da una corrente d' acqua sotterranea, molti laghi, sentieri stretti e aule molto grandi.


Koroni Camping. Koroni 24006, Koroni, Phone: +30 27250 22119 • Mobile: +30 6984631118 • Fax: +30 27250 22884 • Email:info@koronicamping.com

pets
allowed